Archivio

Archivio per la categoria ‘Nintendo’

Collezione completa di Nintendo Classic Mini & Accessori.

25 November 2017 Nessun commento
Complete collection of Nintendo Classic Mini & Accessories

Collezione completa di Nintendo Classic Mini & Accessori.

Non c’e’ molto da dire su questa foto, adoro la Nintendo e volevo tutte le versioni del Nintendo Classic Mini.

Gallery:

Nintendo Famicom Mini

Nintendo Famicom Mini

Possiedo gia’ il Nintendo Classic Mini, ma volevo avere tutti e due i modelli.

Nintendo Classic Mini

9 December 2016 1 commento
Nintendo Classic Mini

Non ho voglia di fare l’ennesima e noiosa recensione del Nintendo Classic Mini, ne hanno fatte tante.

Mi limito a dire che e’ fatto bene, i 30 giochi inclusi sono emulati molto bene e sembrano esenti da “bug” almeno io non ne ho trovati.

La gestione dei giochi e’ fatta molto bene, un menu’ di selezione veloce e intuitivo.

L’aspetto esteriore e’ quello che mi ha colpito di piu’ , bello, perfetto e solido.

Non ho altro da dire.

Galleria:

source: nintendo

Super Nes Nintendo Scope Boxed

Super Nes Nintendo Scope

Autopsy:

testo tratto e tradotto dalla homepage di Wikipedia:

Il Super Scope, conosciuto in Europa come il Nintendo Scope, è una periferica per il Super Nintendo Entertainment System.

Il Super Scope e’ un bazook’ wireless che utilizza un ricevitore a infrarossi che si collega nella porta joypad della console il Il Super Scope e’ paragonabile alla periferica Menacer per il Sega Mega Drive/Genesis. Ha due pulsanti per le azioni e un pulsante per la pausa, un interruttore di alimentazione ed è alimentato da sei batterie AA.

source: wikipedia

Nintendo 64 – N64 (PAL – EURO)

Nintendo 64 (close-up)

Autopsy:

testo tratto dalla homepage di Wikipedia:

Il Nintendo 64 (N64) è una console per videogiochi a 64 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Super Nintendo Entertainment System (SNES). In Italia la console è stata messa in vendita nel 1997 dalla GIG Electronics.

Il Nintendo 64 è il successore del Super Famicom (in America ed Europa Super NES), console della Nintendo uscita nel 1990. Durante i primi anni novanta erano in sviluppo varie tecnologie per migliorare le capacità delle console dell’epoca: alcune di queste si erano tradotte in chip aggiuntivi che venivano di volta in volta inseriti a discrezione degli sviluppatori nelle cartucce e servivano per aumentare le prestazioni dei giochi aggiungendosi all’hardware del Super Nintendo.

Nel 1995/96, quando ormai l’era del Super NES era avviata definitamente alla fine, le grandi software house iniziarono a pensare alla successiva generazione di console, e mentre molte case optarono per il passaggio ai 32 bit, la Nintendo scelse invece di passare direttamente ai 64 bit e così, dopo alcuni anni di sviluppo, nacque il Nintendo 64. Lo sviluppo di applicazioni del Nintendo 64, terminò nel 2003, con lo sviluppo di The Legend of Zelda: The Wind Waker, e Resident Evil 0, ma a loro volta riprogrammati per la successiva console, il Nintendo GameCube.

Il Nintendo 64 vendette molto soprattutto in Giappone, ed ebbe buon riscontro in tutto il mondo superando quota 30 milioni di unità vendute. Nonostante i buoni risultati, il Nintendo 64 non riuscì a ripetere gli stessi risultati esaltanti del NES e del SNES venendo nettamente sconfitto dalla PlayStation, prodotta dalla Sony, che stabilì un record vendendo oltre 100 milioni di unità.

source: wikipedia

Nintendo 64 – N64 (NTSC – JAP)

Nintendo 64 (close-up)

Autopsy:

testo tratto dalla homepage di Wikipedia:

Il Nintendo 64 (N64) è una console per videogiochi a 64 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Super Nintendo Entertainment System (SNES). In Italia la console è stata messa in vendita nel 1997 dalla GIG Electronics.

Il Nintendo 64 è il successore del Super Famicom (in America ed Europa Super NES), console della Nintendo uscita nel 1990. Durante i primi anni novanta erano in sviluppo varie tecnologie per migliorare le capacità delle console dell’epoca: alcune di queste si erano tradotte in chip aggiuntivi che venivano di volta in volta inseriti a discrezione degli sviluppatori nelle cartucce e servivano per aumentare le prestazioni dei giochi aggiungendosi all’hardware del Super Nintendo.

Nel 1995/96, quando ormai l’era del Super NES era avviata definitamente alla fine, le grandi software house iniziarono a pensare alla successiva generazione di console, e mentre molte case optarono per il passaggio ai 32 bit, la Nintendo scelse invece di passare direttamente ai 64 bit e così, dopo alcuni anni di sviluppo, nacque il Nintendo 64. Lo sviluppo di applicazioni del Nintendo 64, terminò nel 2003, con lo sviluppo di The Legend of Zelda: The Wind Waker, e Resident Evil 0, ma a loro volta riprogrammati per la successiva console, il Nintendo GameCube.

Il Nintendo 64 vendette molto soprattutto in Giappone, ed ebbe buon riscontro in tutto il mondo superando quota 30 milioni di unità vendute. Nonostante i buoni risultati, il Nintendo 64 non riuscì a ripetere gli stessi risultati esaltanti del NES e del SNES venendo nettamente sconfitto dalla PlayStation, prodotta dalla Sony, che stabilì un record vendendo oltre 100 milioni di unità.

source: wikipedia

Nintendo Super Nes (NTSC – USA)

26 April 2012 1 commento
Nintendo Super Nes (NTSC - USA)

Autopsy:

testo tratto dalla homepage di Wikipedia:

Il Super Nintendo Entertainment System (SNES) è una console per videogiochi a 16 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Nintendo Entertainment System (NES). In Giappone e Corea del Sud è conosciuta con il nome Super Famicom (in giapponese: スーパーファミコン).

Il suo successo è legato all’uscita del quarto capitolo della saga più famosa della Nintendo, quella di Super Mario Bros.: Super Mario World, che era anche il titolo di lancio, era molto innovativo per l’epoca e la vivacità del personaggio, dell’ambiente e dei nemici, immergevano il giocatore in un nuovo mondo. In Occidente fu attesa in maniera particolare la conversione perfetta di un gioco cult del periodo: Street Fighter 2.

La macchina esce il 21 novembre 1990 in Giappone e il 13 agosto 1991 negli USA e ottiene subito un buon successo. In particolar modo in Giappone, le vendite del Sega Mega Drive scesero durante le prime settimane di vendita del Super Famicom. In Europa invece, dove lo SNES giunge nella primavera del 1992, l’accoglienza fu leggermente differente: il ritardo notevole dell’uscita dello SNES annulla la sua superiorità tecnica e permette al Mega Drive di diffondersi ed essere il preferito tra il pubblico dei videogiocatori.

source: wikipedia

Super Nintendo (PAL – EUR)

Super Nintendo (PAL - EUR)

Autopsy:

testo tratto dalla homepage di Wikipedia:

Il Super Nintendo Entertainment System (SNES) è una console per videogiochi a 16 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Nintendo Entertainment System (NES). In Giappone e Corea del Sud è conosciuta con il nome Super Famicom (in giapponese: スーパーファミコン).

Il suo successo è legato all’uscita del quarto capitolo della saga più famosa della Nintendo, quella di Super Mario Bros.: Super Mario World, che era anche il titolo di lancio, era molto innovativo per l’epoca e la vivacità del personaggio, dell’ambiente e dei nemici, immergevano il giocatore in un nuovo mondo. In Occidente fu attesa in maniera particolare la conversione perfetta di un gioco cult del periodo: Street Fighter 2.

La macchina esce il 21 novembre 1990 in Giappone e il 13 agosto 1991 negli USA e ottiene subito un buon successo. In particolar modo in Giappone, le vendite del Sega Mega Drive scesero durante le prime settimane di vendita del Super Famicom. In Europa invece, dove lo SNES giunge nella primavera del 1992, l’accoglienza fu leggermente differente: il ritardo notevole dell’uscita dello SNES annulla la sua superiorità tecnica e permette al Mega Drive di diffondersi ed essere il preferito tra il pubblico dei videogiocatori.

source: wikipedia

Nintendo Super Famicom (NTSC – JAP)

Nintendo Super Famicom (NTSC - JAP)

Autopsy:

Con questa console e l’unita di Backup Super Wildcard DX negli anni 90 il gruppo Nightfall ha rilasciato molti Trainer / Crack e Demo per la scena Snes/Famicom.

testo tratto dalla homepage di Wikipedia:

Il Super Nintendo Entertainment System (SNES) è una console per videogiochi a 16 bit prodotta da Nintendo e succeduta al Nintendo Entertainment System (NES). In Giappone e Corea del Sud è conosciuta con il nome Super Famicom (in giapponese: スーパーファミコン).

Il suo successo è legato all’uscita del quarto capitolo della saga più famosa della Nintendo, quella di Super Mario Bros.: Super Mario World, che era anche il titolo di lancio, era molto innovativo per l’epoca e la vivacità del personaggio, dell’ambiente e dei nemici, immergevano il giocatore in un nuovo mondo. In Occidente fu attesa in maniera particolare la conversione perfetta di un gioco cult del periodo: Street Fighter 2.

La macchina esce il 21 novembre 1990 in Giappone e il 13 agosto 1991 negli USA e ottiene subito un buon successo. In particolar modo in Giappone, le vendite del Sega Mega Drive scesero durante le prime settimane di vendita del Super Famicom. In Europa invece, dove lo SNES giunge nella primavera del 1992, l’accoglienza fu leggermente differente: il ritardo notevole dell’uscita dello SNES annulla la sua superiorità tecnica e permette al Mega Drive di diffondersi ed essere il preferito tra il pubblico dei videogiocatori.

source: wikipedia

New donations – C128 / C1571 / CD32 Games / Snes RGB Cable

Oggi un mio amico mi ha donato alcune cose. Grazie Damiano (Manosoft).

Cose che mi sono state donate:

  • Commodore 2 x C2N.
  • Amiga CD32 Games (Rise of the Robots / Brutal Football)
  • Super Nintendo/Snes Cavo RGB con AV Power Switch.
  • Commodore 128 (Solo Scatola)
  • Commodore 1571 (Solo Scatola)
  • Una scatola di Floppy 5″ 1/4 mai aperta della FujiFilm.
  • Il catalogo della Jackson Libri 1987-88.