Archivio

Posts Tagged ‘boxed’

Commodore Amiga 601 Modulo di Espansione memoria (Boxed)

Commodore Amiga 601 (Boxed)

L’Amiga 601 e’ un modulo di espansione di memoria da 512k/1Mb per Commodore Amiga 600.

Il modulo di espansione fornisce anche un orologio in tempo reale con batteria ricaricabile.

Galleria:

Commodore Amiga A501+ (Boxed)

Commodore Amiga A501+ (Boxed)

L’Amiga A501+ e’ un modulo di espansione di memoria da 1Mb di Chip RAM per Commodore Amiga 500+.

Gallery:

Accoppiatore Telefonico (Modem) TI PHP1600 (Boxed)

Telephone Coupler (Modem) PHP1600 (Boxed)

L’accoppiatore telefonico PHP-1600 (modem) consente al computer TI-99/4A di trasmettere dati tramite un telefono standard.

Con l’accoppiatore telefonico e l’interfaccia RS232 (in vendita separatamente), il computer può comunicare con altri computer dotati di caratteristiche simili.

È possibile inviare e ricevere messaggi e dati, trasferire programmi tra computer e accedere a banche dati.

Descrizione/Specifiche:

  • Velocità dati: 300 baud.
  • Compatibilità: Bell 103.
  • Interfaccia: EIA-RS232C.
  • Modalità: Answer, Originate, test.
  • Duplex: Full, Half.

Galleria:

VU-0001 Joystick for VG-5000 (Boxed)

VU-0001 Joystick for VG-5000 (Boxed)

Il joystick VU-0001 puo’ essere utilizzato con il Computer della serie VG-5000 dotato di interfaccia VG-5200.

Acetronic (Radofin 1292) MPU-1000 (Boxed)

Acetronic (Radofin 1292) MPU-1000

Il 1292 Advanced Programmable Video System (Acetronic MPU-1000) è una console per videogiochi prodotta dalla Radofin nel 1976. Fa parte di un gruppo di console dotate di software compatibile che include l’Interton VC4000 ed il Voltmace Database.

Il modello 1392 Advanced Programmable Video System include al suo interno l’alimentazione.

Specifiche:

  • CPU: 8-bit Signetics 2650AI a 4,43 MHz
  • Co-processorore Audio e video (video chipset e processore I/O): Signetics 2636N a 3,58 MHz, indirizza 32 kB di memoria in banchi da 8 kB. Senza alimentazione a differenza del modello successivo il Signetics 2637N usato nella console Arcadia 2001.
  • Memoria: 43 byte.

Grafica:

  • Sprites: 4 sprite con singolo colore (1 può avere 8 colori)
  • 1 riga per la visualizzazione del punteggio a 4 cifre in formato binary-encoded decimal (BCD)
  • Lo sfondo consiste in una serie di linee alternate.

Varie:

  • Controller: 2 joystick con 12 bottoni e 2 assi.
  • Alimentazione: Ingresso 250 V, 50 Hz; Uscita 8.5v 500mA e 14.5v 120mA.

Programmazione da Utente:

Era disponibile un costoso (£49 sterline del Regno unito nel 1977) Hobby Module, che forniva 6.5 kb di memoria programmabile da parte dell’utente ed un connettore DIN a 5 pin che permetteva di salvare il software su un lettore a cassette.
Questo convertiva l’unità in qualcosa che era a metà strada tra un home computer e un ordinaria console di gioco.

L’utente doveva aver familiarità con la programmazione della CPU Signetics 2650 in linguaggio assembly ed alla architettura dei suoi registri.

Per esempio, sulla maggior parte dei processori, l’istruzione 0 indica “nessun operazione” (no-operation) mentre con il 2650 istruiva il processore ad eseguire un “Branch To Address In Immediate Register B” (salto ad un indirizzo in memoria presente nel registro B).

Questo era sorgente di parecchi problemi di debug per i programmatori hobbisti non esperti.

Gallery:

source: wikipedia

Laser Slim Line Computer DataRecorder (Model DR-15) Boxed

Laser Slim Line Computer DataRecorder DR-15

Ringrazio il mio amico Andrea per la donazione di questeo registratore a cassette per computer.

Laser Slim Line Computer DataRecorder (Model DR-15).

Galleria:

Commodore Monitor 1960 (Boxed)

19 October 2016 1 commento

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in English.

Luxor ABC 80 (Boxed)

L’ABC 80, da Advanced BASIC Computer for the 1980s, fu un home computer progettato dalla azienda svedese Dataindustrier AB e prodotto dalla Luxor con sede a Motala in Svezia. Fu messo in commercio nell’agosto del 1978.

L’ABC 80 era basato sul microprocessore Zilog Z80 operante alla frequenza di 3 MHz ed era dotato di 16 kB di memoria RAM, espandibile a 32 KB, e di 16 KB di memoria ROM. Come linguaggio di programmazione era presente un interprete BASIC.

Era dotato di un registratore a cassette per la memorizzazione di programmi e dati, ma poteva essere espanso aggiungendo sia un floppy disk drive che altre periferiche. Per la visualizzazione delle immagini era utilizzato un monitor CRT in bianco e nero, realizzato anch’esso da Luxor, capace di 40×24 caratteri. I suoni erano prodotti tramite il chip SN76477 prodotto dalla Texas Instruments, e c’era anche la possibilità di connettere più computer tra di loro grazie ad una rete denominata ABC NET.

L’ABC 80 riscosse un buon successo: nei 2 anni in cui fu in commercio ne furono venduti più di 10.000 esemplari e, con il successore ABC 800, dominò per 6 anni il mercato svedese degli home computer. Entrambi i computer furono adottati anche nelle scuole per insegnare l’informatica agli studenti.

L’ABC 80 fu anche prodotto, come BRG ABC-80 su licenza dalla Budapesti Rádiótechnikai Gyár (BRG) in Ungheria. Aveva la stessa tastiera ma il case era in metallo anziché in materiale plastico.

 Gallery:

… e le scatole

source: wikipedia

MSX – Frael Bruc 100 (Boxed)

MSX - Frael Bruc 100

Il Bruc 100 è uno dei pochi home computer progettati e realizzati in Italia.
In produzione dal 1987 era destinato ai partecipanti dei corsi di informatica realizzati dalla Scuola 2f, che  tale scopo aveva creato la Frael (Franchi Elettronica) per realizzare un prodotto specifico.

Il computer era infatti personalizzato proprio per questo scopo attraverso l’inserimento nella ROM di programmi che servivano per il corso.
Insieme al computer  i partecipanti ai corsi della Scuola 2f ricevevano una serie di audiocassette con i software didattici ed i relativi fascicoli.

La macchina era essenzialmente un computer MSX, ispirato ai primi computer della Spectravideo, ma non era pubblicizzato come compatibile con tale sistema.

Le principali caratteristiche della macchina sono:

  • CPU Zilog Z80A
  • Memoria ram 64 kB (28 kB disponibili da Basic)
  • Predisposto per il collegamento al televisore o monitor videocomposito, risoluzione grafica massima 256 x 192 a 16 colori
  • Tastiera integrata a 107 tasti
  • Prestazioni audio mono a 3 voci / 8 ottave
  • Doppia porta Joystick
  • Interfaccia parallela Centronics (tipo “small” a 14 pin)

Come in tutti gli home computer dell’epoca la memoria di massa era costituita da un registratore a cassette. All’accensione la macchina mostra una animazione grafica di un atomo, simbolo della Frael, e quindi richiede all’utente di scegliere tra il corso (che veniva caricato da cassetta) ed il BASIC, denominato “MCL extended basic”.

Gallery:

Sostituzione spina di alimentazione non polarizzata C7/C8:

source: computerhistory.it msx.org

Commodore Single Drive Floppy Disk VC-1540 (Boxed)

Commodore Single Drive Floppy Disk VC-1540 (Boxed)

Il Commodore 1540 (detto anche come VIC-1540) era il drive per il Commodore VIC-20. Supporta dischi floppy da 5¼” a singola faccia. La faccia poteva occupare al massimo 170KB di dati, utilizzando la tecnologia GCR della Commodore.

A causa del basso prezzo del VIC-20 e del 1540, questa era la prima combinazione computer-drive ad essere venduta nel mercato americano ad un prezzo inferiore ai 1000 dollari. Il 1540 era una periferica intelligente: aveva un proprio processore MOS Technology 6502 (come quello del VIC-20) e il Commodore DOS nella ROM.

A causa di un conflitto del timing con il chip video del C64, il drive era inutilizzabile con quest’ultimo. Il 1541 era identico al 1540 ma con una ROM che permetteva di funzionare con il C64 rallentando leggermente la velocità del drive. Era comunque possibile trasformare il 1541 in uno 1540 con il comando OPEN 15,8,15, “UI-” : CLOSE 15 per poter essere utilizzato sul VIC-20.

Il 1540 è relativamente raro perché il C64 fu venduto a breve, così fu messo fuori produzione.

Gallery:

source: wikipedia

Adam ColecoVision Family Computer System (Boxed)

Adam Coleco Vision Family Computer System

Il Coleco Adam è un Home Computer / Console da gioco che e’ stato comercializzato nel 1983 dalla Coleco, produttore americano di giocattoli. E’ stato un pessimo tentativo di rimpiazzare la famosa e molto venduta console ColecoVision. Il Coleco Adam non ebbe molto successo e la distrubuzione fini’ per chiudere precocemente nel 1985.

Il Coleco Adam fu’ annunciato durante il CES (Summer Consumer Electronics Show) nel Giugno 1983, la Coleco predisse di vendere circa 500.000 pezzi durante il periodo natalizio del 1983, ma cosi’ non fu’. Dal momento dell’introduzione del computer sul mercato al momento della sua ufficiale distribuzione, il prezzo aumento’ da 525 US$ a 725 US$ e questo fu’ solo uno dei tanti problemi che frenarono le vendite di questo sfortunato Home Computer/Console.

Gallery:

Gallery (Pulizia della Tastiera):

Gallery (La grande scatola e l’elettronica dell’Adam):

Adam ColecoVision Video (Daisy-wheel Printer Test / Tape Loading / Game Cartridge):

source: wikipedia

Multitech Micro-Professor MPF-II (Boxed)

Multitech Micro-Professor MPF-II

La Multitech fa uscire un prodotto che, se non si può definire “anomalo” in senso stretto, possiede però una sua filosofia ben precisa e diversa dai calcolatori personali concorrenti. L’idea di fondo è quella di costruire un sistema valido sia sul profilo didattico che di quello dell’uso più serioso, ecco quindi la compatibilità a livello di sorgenti con il più blasonato Apple II, ma dal costo iniziale contenuto.

Parliamo di costo iniziale perché in effetti si risparmia solo sull’unità centrale, mentre quando si cominciano ad aggiungere le indispensabili periferiche come il monitor, il floppy disk e la stampante, la convenienza scende proporzionalmente.

Possiamo dire che il MPF-II (questa la sigla del prodotto) rappresenta un’evoluzione delle schede educative a microprocessore presentando inizialmente una connotazione di tipo “non professionale” ma permettendo la crescita del sistema con l’aggiunta delle periferiche più diffuse: stampanti, floppy disk drive, etc…

La pubblicità del prodotto sfrutta questo lato “espansivo” per mostrare una serie davvero notevole di accessori che possono essere acquistati a corredo. Un altro campo dove il sistema cerca di distinguersi è quello della trasportabilità, enfatizzato dalla disponibilità di una tracolla appositamente studiata per contenere l’intera collezione di scatoline che, una volta assemblate, costituiscono di fatto il calcolatore.

Multitech Micro-Professor MPF-II (under the cover)

L’unità centrale, in plastica grigia e formata da due gusci perfettamente uguali, ha più o meno le dimensioni di un libro di media grandezza: più o meno come un foglio A4 e spesso un paio di centimetri, ospita la tastiera formata da 49 tasti di gomma bianca e, sempre sulla parte superiore, una griglia di feritoie in corrispondenza dell’altoparlante interno. Sul frontale il simbolo grafico “mascotte” del sistema: si tratta di tre esagoni colorati in blu, verde e rosso, a ricordare le caratteristiche “colorate” dell’uscita video.

Le piastrine frontale e retro sono di metallo; il sistema visto di fronte mostra una sagomatura della scatola che richiama l’esagonalità del simbolo adottato dalla casa costruttrice, simbolo che si ritrova su uno dei tasti della tastiera esterna ma che non ha associata alcuna funzione. Un led di accensione di colore rosso è visibile accanto alla scritta “Micro-Professor MPF-II” posta immediatamente a ridosso della griglia dell’altoparlante.

La dotazione del sistema comprende due manuali: uno per il Basic e una generica User Guide e ovviamente l’alimentatore che, essendo esterno, non obbliga la piastra madre ad un dissipamento aggiuntivo di calore. Contrariamente alla maggior parte dei sistemi home, il MPF-II ha le uscite sia sul retro che sul lato sinistro dell’unità.

Sul retro il connettore di alimentazione, l’uscita TV, le uscite IN/OUT per il registratore a cassette e un’uscita per il monitor. Sulla sinistra tre connettori: il più grande per l’espansione floppy disk o comunque qualche altra cartridge, gli altri due per la stampante (centronics) e il joystick o la tastiera esterna (l’uno esclude l’altra).

Technical information:

  • CPU: MOS Technology 6502
  • Clock rate: 1 MHz
  • RAM: 64 KB (including 16KB RAM mapped at the same address as the ROM)
  • ROM: 16 KB (12 KB of which is a BASIC interpreter)
  • Text modes: 40×24 (using graphics mode)
  • Graphics modes: 280×192
  • Colours: 8 colours
  • Sound: 1 channel of 1-bit sound
  • Connectors: Keyboard, Printer, Expansion port, cassette recorded input and output, Composite and TV-out
  • Optional peripherals: 55 key full-size keyboard, Floppy disc drive, Thermal and Dot-matrix printers, Joystick
  • Power supply: External PSU, 5,12V

Multitech Micro-Professor MPF-II – PapaTudo (Pacman Clone) by Microsoft:

Multitech Micro-Professor MPF-II (testing some games) Multitech Micro-Professor MPF-II (testing some games) Multitech Micro-Professor MPF-II (testing some games)

Gallery:

Multitech Micro-Professor MPF-II Loading TK-2000 Game:

source: wikipedia mpf-ii.blogspot.it TK-2000 games download vincenzoscarpa.it

Atari The Educator / Atari 1025 Printer / Atari 1030 Modem (all Boxed)

Atari The Educator

Atari The Educator (Boxed)

La confezione comprende:

  • La cartuccia del Basic.
  • Il software State & Capital su supporto magnetico.
  • Il registratore a cassette Atari 410.

Download: Atari Educator Owners Guide (905)

Atari 1025 80-Column Printer

Atari 1025 Printer (Boxed)

Caratteristiche tecniche della stampante:

  • 40 cps (80-column 10 cpi mode)
  • 5 cpi expanded (40 col), 10 cpi (80 col), 16.7 cpi condensed (132-col)
  • 5×7 character dot matrix.
  • Buffer: 132 chrs at 16.7 cpi, 80 chrs at 10 cpi.
  • Paper: roll,fanfold,single sheets. optional:roll paper holder, tractor feed.

Atari 1030 Modem

Atari 1030 Modem (Boxed)

Il nuovo Modem Atari 1030 è stato introdotto subito dopo l’uscita della nuova gamma di computer Atari XL. Il modem supportava nativamente la connessione tramite SIO, ovvero non aveva bisogno dell’interfaccia Atari 850 per potersi interfacciare con il computer.

Gallery:

source: atarimuseum.com

(English) Hewlett-Packard HP-97 (Boxed) – Replacement Drive wheel & Battery

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in English.

Sharp Pocket Computer PC-1360 (Boxed) + Color Dot Printer CE-140P

Sharp Pocket Computer PC-1360 (Boxed) + Colour Dot Printer

Ringrazio Andrea C. di Trieste per questa donazione.

Il Sharp PC-1360 è un piccolo computer tascabile (Pocket Computer) prodotto dalla Sharp e può anche essere considerato come un calcolatore elettronico tascabile.

Il PC-1360 è stato introdotto nel 1987 ed è stato utilizzato da ingegneri e programmatori grazie alla semplicita’ di programmazione e alle decenti capacità grafiche. Il pocket computer oltre essere stato il modello di punta della Sharp dispone di un display LCD a quattro linee una CPU SC61860 e due slot di espansione RAM.

Gallery:

source: computinghistory.org.uk